Blog nato per condividere pensieri e foto sulla subacquea NO STRESS





martedì 24 luglio 2007

Prato Perillo



non avendo, né tempo, né una Ghost-Writer, mi limiterò ad inserire delle foto.


L'accoglienza all'arrivo

nel BLU



LA ZIA


La grotta

Torrentismo



"non esiste IO, esiste solo NOI"

martedì 17 luglio 2007

Poco più di 10 ore alla partenza!

...e quasi 30 all'arrivo!
Sono sfinita adesso, non oso immaginare come potrò sentirmi domani. Mi fa solo un po'paura la mia compagna di viaggio perché è attiva come un grillo impazzito e già programma i primi giri in cerca di scarpe non appena lasciate le valigie. Mi fa quasi terrore quando penso invece alla forzata astinenza da nicotina cdi cui sarà vittima durante il viaggio; almeno ho saputo che durante lo scalo di Madrid dovrebbe trovare sale fumatori :-)

Detto questo, volevo lasciare un saluto ai soci della NSD, con la promessa di esportare lo spirito No Stress e di non tradirlo durante questa vacanza (e qualcuno qui sa che mantengo le promesse! :-) )

Un abbraccio, ci si legge ad Agosto e statemi bene!
Tanja

lunedì 16 luglio 2007

Prossimo Week End

Ciao a tutti !!!

Come qualcuno di voi sa il nostro mitico Maestro si è trasferito in quel di Prato Perillo, luogo bucolico e fuori dal tempo dove, come ogni anno, si accinge a "creare" nuovi esseri che, come noi, muniti di bombola ed erogatori, si lanceranno alla scoperta del meraviglioso sesto Continente!

Vista la "location" a disposizione, Corri ha pensato di organizzare una due giorni dedicata al mare, al cibo...e alla montagna!!

La partenza è prevista per venerdì pomeriggio (verso le 18,00), una volta a destinazione ci rechiamo subito al campo base, una cascina che si trova a Prato Perillo, frazione di Teggiano. La sistemazione è quanto mai "rustica" (e il bello, vi assicuro, è proprio questo!!), una ricca cena e tutti a nanna per l'indomani.

Sabato mattina partenza per Scario, località incantevole nel golfo di Policastro, e doppia immersione con il Diving di Ninì ( Sub Center Fomdale) ! Per chi avesse compagne/compagni non sub il posto è l'ideale: è possibile infatti lasciare i vostri compagni terron...ehm terrestri a fare shopping o tranquillamente in spiaggia.

Rientro in serata e, neanche a dirlo, come da nostra tradizione, tutti a cena! (e chi ci conosce sa che quando ceniamo..... :-) )

Domenica mattina invece del mare diventiamo anche noi terron...ehm terrestri e guidati dal grande Riccardo faremo un escursione (luogo da stabilire....ma credetemi, lì è pieno di quelle che Ric chiama "Emergenze Naturali": foci di fiume, torrenti, grotte...qualcosa di bellissimo la faremo, vedrete!)

Rientro, esausti e soddisfatti come al solito, a Bari...

Oh, credo di aver detto tutto...ah si un paio di cose...gli spostamenti saranno tutti assicurati dall'organizzazione, quindi noi arriviamo, parcheggiamo e non tocchiamo più le auto! I prezzi sono 145 Euri per i Sub e 95 per i non sub!! (per la nanna è consigliabile portarsi un sacco a pelo o un paio di lenzuola...brande e materassi sono già lì)

Qui vi metto dei link dove potete capire di cosa stiamo parlando:

Il posto: http://www.prolocoteggiano.it/proloco/frame.htm
Riccardo:http://www.inviaggioconric.it/
La settimana organizzata da Viaggi & Avventure: http://www.viaggiavventurenelmondo.it/nuovosito/viaggi/schedeviaggi/0090.php Se qualcuno di voi è interessato o vuole altre informazioni ci contatti pure (Corrado 328.47.93.025 - 328.75.35.461 o Francesco 348.29.01.307)
Un saluto a tutti, ci si vedo sto week end !!!!



Francesco & Corri

domenica 15 luglio 2007

POLINESIA altre foto






giovedì 12 luglio 2007

POLINESIA

LA ZIA !!!!

Murena


IO


la spiaggia



Il tramonto visto dal bungalow


Ingorgo (ora di punta)

uno scorcio del resort


una razza solitaria


uno squalo limone

Un saluto a tutti e l'augurio di partire presto per una meta similare!

(giusto per farmi odiare un po' di meno)

martedì 10 luglio 2007

NSD, almost famous

Ragazzi, il momento della gloria sta per arrivare! La ricerca di "no stress diving" su google.it porta finalmente anche a questo blog e non solo, è infatti il quarto sito proposto dal listing del motore di ricerca.

Siamo quasi famosi, ma più famoso di tutti sarà, come è giusto che sia, il nostro Presidente. Se vi state chiedendo perché, potete rispondervi da soli facendo la ricerca su google e cliccando sulla pagina del blog che il motore ha deciso di indicizzare meglio e proporre come pagina più rappresentativa della NSD (hihihihi).

Se siete pigri, ecco la scorciatoia: cliccate qui e andrete dritti dritti alla pagina a cui i nostri visitatori arriveranno grazie al mitico Google. Poi dite che le macchine non hanno intelligenza, ragionano solo in binario ecc. ecc. Invece lo spider di Google ha capito proprio tutto della NSD ;-)

domenica 8 luglio 2007

Una settimana, quattro stagioni o quasi...

Sono qui, di domenica mattina, a smontare l'armadio per preparare la roba da portare a BsAs e cercare di lasciare quella estiva in un stato di disordine accettabile. La pigrizia mi suggerisce di portare poca, pochissima roba e comprare quello che mi serve laggiù, visto che si dice che sia straordinariamente economico e potrebbe essere l'occasione per rinverdire il guardaroba invernale :-))) Ripensandoci, non sarebbe pigrizia ma oculatezza.

Emozione del weekend: l'acquisto del Vyper. Mi sono convinta di aver fatto un affare, per cui siete pregati di non dirmi il contrario o di farlo in modo molto delicato. Comunque, per il cucciolino si preannuncia più di un mese in armadio (nel caos che sto generando nel tentativo di riordinare) prima di toccare acqua salata, povero...

Mentre mi dilungo in un inutile post, buono solo a farmi sentire meno alienata dopo due giorni di lavori casalinghi, mi rendo conto che nonostante i miei sforzi, che hanno incluso anche la scorta di cibarie di Pablo, ho ancora una montagna di cose da fare e me lo ricorda la mitica Gwen cantandomi "What you waiting for".


TIC, TOC, TIC, TOC


Per inciso, Gwen Stefani è uno dei miei pochi miti femminili: ha uno stile decisamente personale, musicalmente ha parecchia grinta - anche se la preferivo in versione No Doubt -, è molto eclettica, carismatica, ha mille volti e soprattutto è piatta! ;-)

venerdì 6 luglio 2007

Voglia di andare al mare!


Ma non in quel mare fatto di sabbia, turisti, sdraio e ombrelloni, quello di tutti, quello che è carnaio nei giorni d'estate e deserto nei giorni d'inverno.....ho voglio di andare al mio mare, quello che è bello d'estate e forse più d'inverno, quello dove stacchi da tutti e ti sciacqui il cervello....quello dove pensi, dove leggi, dove i raggi sole ti scaldono prima l'anima e poi la pelle, quello dove c'è silenzio (anche se c'è gente intorno...)....
Si insomma....lo so che ora vi sembra che stia farneticando (in realtà avete ragione) ma io la vedo così: ci sono tanti mari a secondo degli occhi con i quali lo si guarda......io preferisco quello con poche persone...quello calmo, quello tranquillo....quello dove ti godi il tramonto.....quello dove sei in pace con il mondo.
E' lì che vorrei essere ora.

martedì 3 luglio 2007

E mandiamoli tutti a 'fanculo!!!!

Iscriviti al Vaffanculo Day

Perdonatemi la parola forte ma....quando ci vuò ci vuò!!! Sarà poca cosa e resteranno ancora lì ma sapere che al Governo c'è gente che mi/ci piglia letteralmente per il culo mi fa incazzare e non poco!!!!!
E visto che siamo in tema e mi sono infervorato mi metto qui anche questo scritto di Marco Travaglio (uno dei pochi che dice come stanno le cose..peccato che nessuno lo fa parlare di più...):

Marco Travaglio scrive (18.05.2007 16:30) : ORA I FATTI SCOMPAIONO ANCHE DALLE SENTENZE: LA STRANA ASSOLUZIONE DI BERLUSCONI IN APPELLO Poniamo che un rapinatore venga ripreso a volto scoperto dalla telecamera di una banca mentre la svaligia. E che i giudici lo assolvano, con formula dubitativa, con questa argomentazione: ma vi pare possibile che un rapinatore sia cosi cretino da farsi riprendere dalla telecamera senza coprirsi il volto? Con un ragionamento (si fa per dire) analogo, Silvio Berlusconi è stato assolto dalla II Corte d'appello di Milano dall'accusa di aver corrotto il giudice Renato Squillante con il bonifico di 434.404 dollari (500 milioni di lire) partito il 6 marzo 1991 dal conto svizzero «Ferrido», alimentato con suoi fondi privati, approdato al conto svizzero «Mercier» del suo avvocato Cesare Previti, e di lì al conto svizzero «Rowena» di Squillante. «Perché mai - domanda la Corte - un imprenditore avveduto come Berlusconi, dotato di immense disponibilità finanziarie, avrebbe dovuto effettuare (o meglio far effettuare) un pagamento corruttivo attraverso una modalità (bonifico bancario) destinata a lasciare traccia, anziché con denaro contante? E per quale ragione il pagamento avrebbe dovuto essere eseguito attraverso il transito sul conto di Previti anziché direttamente al destinatario? (.). Lo stesso risultato pratico sarebbe stato perseguibile più prudentemente con versamenti, sia pure all'estero, per contanti». Detto ciò, è «ragionevole» che quel pagamento «avesse funzione corruttiva». È pura «fantasia» la versione Previti. Ed è «macroscopica l'inverosimiglianza che Berlusconi fosse del tutto all'oscuro dei pagamenti esteri compiuti dai suoi dipendenti e che costoro avessero mano libera per movimentazioni bancarie illecite (effettuate in nero su conti esteri)». Ma pagare un giudice non equivale a corromperlo, anche perché poi Squillante «non fece nulla» per Berlusconi. Ergo «questo complesso di elementi indiziari, tra loro contrastanti, non permettono di sostenere la incrollabile convinzione che Silvio Berlusconi, al di là di ogni ragionevole dubbio, sia colpevole, (.) indipendentemente dalla ben diversa consistenza che le prove possono assumere nei confronti di terzi». Cioè di Previti. Squillante era a libro paga di Previti («propenso a pratiche corruttive di magistrati»), ma non è sufficientemente provato che Berlusconi lo sapesse. È la «prova impossibile»: se l'imputato non lascia tracce, è innocente perché manca la prova; se invece lascia tracce, è impossibile che le abbia lasciate, così la prova a carico diventa prova a discarico e lui è innocente lo stesso. A prescindere. I giudici non devono credere neppure ai propri occhi. Una sentenza a dir poco sorprendente, che ignora montagne di prove e di indizi contenuti nei 200 faldoni di atti, liquidando 12 anni di processo e 160 pagine di ricorsi in appello in una quindicina di paginette striminzite di motivazioni, scritte in appena cinque giorni. Ora il Pg ricorrerà in Cassazione, contestando la sentenza d'appello sia in punto di diritto, sia di fatto. In diritto la tesi della Corte è smentita dalla Cassazione su Imi-Sir: la «corruzione propria antecedente», cioè le mazzette al giudice perché «venda la sua funzione» una volta per tutte e si tenga a disposizione del corruttore per ogni esigenza futura, non richiede la prova della successiva controprestazione: basta il pagamento preventivo. Quanto ai fatti, i giudici domandano: perché mai Berlusconi avrebbe dovuto pagare Squillante via bonifico, tramite Previti, quando poteva portargli le mazzette cash senza lasciare traccia? Domanda assurda, visto che è documentalmente provato che negli stessi mesi del '91 Berlusconi bonificò in Svizzera 23 miliardi di lire a Craxi (sentenza definitiva All Iberian) e 1 miliardo e mezzo a Previti per ricompensare lui e il giudice Vittorio Metta dell'annullamento del lodo Mondadori (condanna in appello di Previti e Metta, Berlusconi salvo per prescrizione). Sarà pure strano che Berlusconi usi i bonifici, ma quei bonifici risultano dagli atti. E non è forse più strano immaginarlo mentre valica la frontiera di Chiasso con una borsa piena di contanti, per consegnarli brevi manu ai giudici amici? Perché mai uno dovrebbe pagare cash, quando dispone di 64 società off-shore, di decine di conti esteri e di tre avvocati (Previti, Pacifico e Acampora) dotati conti esteri comunicanti con quelli di alcuni giudici? Perché questa bella gente apriva conti in Svizzera, se poi non li usava? Oggi quei conti sono noti grazie alle rogatorie. Ma 20 anni fa nessuno immaginava che sarebbero stati scoperti: se l'Ariosto non avesse parlato, nessuno li avrebbe cercati. Tanto le mazzette a Craxi quanto quelle ai giudici passarono per la Svizzera. Anche quelle del caso Imi-Sir, che seguono lo stesso percorso di quelle targate Fininvest: i Rovelli bonificano in Svizzera 68 miliardi ai tre avvocati, che ne girano una parte ai giudici. La domanda della Corte va dunque ribaltata: perché Berlusconi NON avrebbe dovuto pagare con bonifici svizzeri? Che il denaro usato da Previti per pagare Squillante provenisse «dal patrimonio personale di Berlusconi» lo dicono, al processo All Iberian, gli stessi suoi difensori. E risulta dalle carte. Il 1° marzo '91 uno spallone porta 316,8 milioni di lire dalla sede Fininvest di Palazzo Donatello alla Diba Cambi di Lugano. Diba li versa sul conto Polifemo (All Iberian), gestito dal cassiere del Cavaliere, Giuseppino Scabini.Grazie a quei fondi Polifemo può bonificare 5 giorni dopo i 434.404 dollari a Previti, che li gira a Squillante. Polifemo va in rosso,ma in 2 giorni viene rabboccato con 6 miliardi da All Iberian. Subito dopo Polifemo gira altri 2 miliardi a Previti e 10 miliardi a Craxi, che con la Mammì ha appena salvato le tv Fininvest. Polifemo finanzia esclusivamente Craxi e Previti (non come avvocato: come corruttore di giudici), nell'interesse di Berlusconi e con fondi del suo «patrimonio personale». Ma Berlusconi, per la Corte, non c'entra. Previti sostiene che quei fondi erano «normalissime parcelle». Ma, anche per la Corte, mente. Il direttore finanziario Fininvest, Livio Gironi, dice di aver concordato con lui una mega-parcella di 10 miliardi in nero, che Previti doveva farsi liquidare da Scabini. Ma Previti dice di non conoscere Scabini. In compenso conosce Berlusconi. Pure Squillante conosce Berlusconi. Anche Barilla conosce Berlusconi, ma non Previti, né Squillante: eppure Barilla, alleato di Berlusconi nella causa Sme, appena la vince nel 1988 bonifica 1 miliardo a Previti che gira 100 milioni a Squillante. Anche di questo, per la Corte, Berlusconi non sa nulla. Ci sarebbe poi la testimonianza dell'Ariosto: Previti le disse che i soldi per pagare i giudici glieli dava Berlusconi. Cinque pm, un gip, una trentina di giudici l'han ritenuta attendibile, più tutti quelli che l'hanno assolta dall'accusa di aver diffamato e han condannato decine di persone per averla diffamata, più lo stesso Previti che le ha chiesto scusa. Ma, per la Corte, la Teste Omega è un po' credibile e un po' no. Il suo racconto «suscita ovvie perplessità laddove accredita la tesi, deviante rispetto all'esperienza, che persone accorte e professionalmente qualificate come Previti e Squillante si spartissero mazzette coram populo». È la prova impossibile rovesciata. Triplo salto mortale carpiato: se Berlusconi lascia tracce su un bonifico, è impossibile che abbia lasciato tracce su un bonifico; se Previti viene visto spartire mazzette, è impossibile che l'abbiano visto spartire mazzette. La corruzione c'è soltanto se nessuno la scopre. Ma, se nessuno la scopre, non è mai punibile. Non è meraviglioso?


Vorrei davvero che si sbagliasse...vorrei che fosse fazioso e inventasse...o forse lo spero...perchè se questa è (come dice una bella persona) "la sincera verità" sono davvero cazzi ragazzi....